fbpx

Torna a sorridere la Molfetta Calcio: Cappiello stende il Casarano

5 Dic 2021 | News

Punizione di Guadalupi, colpo di testa di Cappiello e vantaggio della Molfetta Calcio. Tutta la squadra corre ad abbracciare Renato Bartoli. Si forma un gruppone blu (oggi i biancorossi vestivano la maglia color mare). Un’istantanea bellissima da cui ripartire. Più forti di prima. La Molfetta Calcio batte il Casarano 1-0 al Capozza in un match che ha gestito alla grande nonostante la settimana complicata fatta di annunci e smentite e un mercato invernale che è appena iniziato con addii e nuovi arrivi. Bartoli schiera Guadalupi sin dal primo minuto. Viola in porta è difeso da De Gol, Panebianco e Lobjandize, esterni di centrocampo Boccadamo e Fedel, interni Fedel, Traore e l’ex Altamura e Bitonto. In avanti Pozzebon e Semiao Granado, panchina iniziale per Cappiello che rientra dall’infortunio e subentrerà nella ripresa, prima di decidere la contesa. Molfetta Calcio subito avanti all’attacco della compagine salentina, ma i tentativi da fuori area si spengono a lato. Leit motiv del primo tempo con i biancorossi che subiscono poco o nulla. Si va al riposo a reti bianche. Ripresa a tratti simile, biancorossi avanti a più riprese ma Ianni risponde presente. Al 78′ la rete che risolve il match e l’abbraccio che può significare una grande nuova ripartenza. Dopo il gol ci prova Montinaro in un paio di occasioni, ma dopo sei minuti di recupero, i biancorossi mettono in saccoccia tre punti fondamentali che fanno classifica, ma soprattutto morale, in vista del match di mercoledì, al Poli, contro l’Altamura, oggi sconfitta dal Fasano. Balzo in classifica dei biancorossi che ritornano al nono posto, con 18 punti, in coabitazione con Sorrento e Mariglianese. Punizione di Guadalupi, colpo di testa di Cappiello e vantaggio della Molfetta Calcio. Tutta la squadra corre ad abbracciare Renato Bartoli. Si forma un gruppone blu (oggi i biancorossi vestivano la maglia color mare). Un’istantanea bellissima da cui ripartire. Più forti di prima. La Molfetta Calcio batte il Casarano 1-0 al Capozza in un match che ha gestito alla grande nonostante la settimana complicata fatta di annunci e smentite e un mercato invernale che è appena iniziato con addii e nuovi arrivi. Bartoli schiera Guadalupi sin dal primo minuto. Viola in porta è difeso da De Gol, Panebianco e Lobjandize, esterni di centrocampo Boccadamo e Fedel, interni Fedel, Traore e l’ex Altamura e Bitonto. In avanti Pozzebon e Semiao Granado, panchina iniziale per Cappiello che rientra dall’infortunio e subentrerà nella ripresa, prima di decidere la contesa. Molfetta Calcio subito avanti all’attacco della compagine salentina, ma i tentativi da fuori area si spengono a lato. Leit motiv del primo tempo con i biancorossi che subiscono poco o nulla. Si va al riposo a reti bianche. Ripresa a tratti simile, biancorossi avanti a più riprese ma Ianni risponde presente. Al 78′ la rete che risolve il match e l’abbraccio che può significare una grande nuova ripartenza. Dopo il gol ci prova Montinaro in un paio di occasioni, ma dopo sei minuti di recupero, i biancorossi mettono in saccoccia tre punti fondamentali che fanno classifica, ma soprattutto morale, in vista del match di mercoledì, al Poli, contro l’Altamura, oggi sconfitta dal Fasano. Balzo in classifica dei biancorossi che ritornano al nono posto, con 18 punti, in coabitazione con Sorrento e Mariglianese.